Proseguendo i temi dei grandi cambiamenti del 2010 introdotti dai Social Network sia in termini di reputazione sia  di peso delle risorse, ecco un articolo pubblicato da David Talbot su Technology Review che spiega come  Google ha modificato il proprio algoritmo di PageRank in modo sociale integrandolo con le opinioni degli utenti, la loro reputazione e capacità di influenzare gli altri utenti nei Social Network nel nuovo Google Social Search.

How Google Ranks Tweets Algorithms judge the relevance of microblog posts containing 140 characters or less. By David Talbot

How Google Ranks Tweets Algorithms. By David Talbot


Nell’articolo How Google Ranks Tweets, David Talbot spiega come i nuovi algoritmi misurano la rilevanza dei microblog post di Twitter e più un generale delle condivisioni nei social media in Google Global Search.
Se prima la reputazione di una pagina veniva misurata basandosi prevalentemente sui link ad essa, nel nuovo algoritmo di Google il PageRank viene arricchito tenendo conto dei ReTweets da parte degli utenti di Twitter e delle condivisioni effettuate su Facebook, MySpace e altri social network.

Il valore di un singolo link o più in generale di ogni singola condivisione viene influenzato dalla reputazione del singolo utente che condivide.

Google e Bing in questo senso, stanno applicando dei parametri per misurare la nostra singola reputazione e capacità di influenzare altri utenti e in questi parametri si tiene conto anche (ma non solo) del numero degli utenti followers.

Se volete avere una idea di come misurare la reputazione di un utente, magari la vostra, Klout.com spiega in modo approfondito quali parametri utilizza per valutare la reputazione.