Probabilmente non tutti sanno che tra i Social Network, ne esistono tipi particolari detti Social Network verticali dedicati a gruppi che condividono passioni e/o professioni.

Ecco Lexbook, un caso particolare di Social Network pensato e concepito su misura per gli Avvocati e più in generale sulle esigenze degli esercenti la professione forense (avvocati, praticanti avvocati, magistrati, ecc).

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=CPQWSeYrwQ4]

La struttura e gli obiettivi di Lexbook sono decisamente interessanti.

Lexbook nasce infatti con una mission decisamente orientata ad un approccio pragmatico ed è concepito come piattaforma sociale finalizzata alla creazione di relazioni sociali in grado di offrire servizi utili per i professionisti del settore. Ecco come viene descritto LexBook dai suoi fondatori:

LexBook desidera essere utile al fine di sollecitare e molteplicare i contatti tra colleghi (appartenenti allo stesso foro o a fori differenti) e, in generale, tra operatori del diritto facilitando lo scambio di informazioni e gli incontri professionali, ma soprattutto dando la possibilità agli “avvocati 2.0” di essere costantemente in contatto tra loro per organizzare e ottimizzare il lavoro con un semplice gesto quotidiano: la connessione alla rete Internet (cfr pagina di spiegazione del progetto Lexbook.it)

I social network verticali, a differenza dei social network generalisti, possono avere accesso e iscrizione riservati esclusivamente agli aventi diritto: questa caratteristica non deve essere interpretata negativamente, poiché i Social Network verticali sono per loro natura non generalistici e per questo motivo tematizzati su gruppi ristretti  il cui obiettivo  consiste nel condividere informazioni altamente specializzate.

Per questo motivo, l’iscrizione a Lexbook – pur essendo gratuitaè riservata agli esercenti la professione forense, come specificato nelle F.a.q.

Molto interessante il canale video di Lexbook su YouTube che spiega le finalità del servizio consentendone tra l’altro una  diffusione virale del progetto: il canale  di YouTube  pubblica infatti video che possono interessare sia i professionisti del settore, sia chi si occupa di altre tematiche.

In sintesi Lexbook è un progetto molto articolato e decisamente interessante, nel quale si sente un impegno e una passione finalizzata alla sua crescita e al suo arricchimento: sottolineo questo aspetto – quello appunto della passione e della coazione alla crescita – poiché si verifica talvolta nei social network verticali e specialistici effetti e dinamiche di scoraggiamento e disinteresse che ne determinano a volte l’abbandono.

riferimenti